L'Alentejo e' una terra ricca di storia, di borghi e di paesini dove testimonianze del passato si accostano a tradizioni locali dando vita ad un mix unico di colori, sapori e suoni. E' una regione di uliveti e di foreste di sugheri baciate dal sole, città fortificate e villaggi caratteristici che e' davvero un piacere esplorare. Siamo nel Portogallo meridionale, in una regione che e' Regina del Sughero e che da sola ne produce 180mila tonnellate l'anno (piu' della metà della produzione europea) e dove si concentrano la maggior parte delle sugherete portoghesi, dando vita ad un ecositema tipico, il Montado, che e' un vero scrigno di biodiversità. I boschi di querce da sughero, detti sugherete rivestono una grande importanza sociale e ambientale e sono molto di piu' di una risorsa economica, infatti queste sconfinate foreste di querce rappresentano un vero e proprio patrimonio culturale e naturalistico con cui l'uomo ha stretto un saldo legame da tempo immemore. L'economia portoghese e' profondamente influenzata dal sughero, l'intera filiera genera almeno 9mila posti di lavoro nel settore, contribuendo alle esportazioni nazionali. Il taglio del sughero si pratica manualmente con i metodi tradizionali, usando apposite accette. L'operazione si esegue da maggio a luglio e richiede perizia ed esperienza in quanto il taglio deve evitare gli strati piu' interni della corteccia per non compromettere la vitalità della pianta.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

LASCIA UN COMMENTO